La famiglia non vuole che dimagrisca. Stare a dieta in una famiglia che non vuole.


Importante 14 novembre alle Ultima risposta: 25 novembre alle Salveé tanto che non scrivo la famiglia non vuole che dimagrisca ,come sempre, me ne scuso, sarà un intervento molto lungo ,ma penso sia un tema davvero importante e che riguarda tutti gli obesi.

Ho deciso di aprire questa nuova discussione che mi sta immensamente a cuore, perché è uno dei tanti complessi problemi nella lotta allobesità su cui ho riflettuto a lungo e ,non solo in base alla mia la famiglia non vuole che dimagrisca personale ,ma anche guardandomi ogni giorno intorno.

Mia madre non vuole che dimagrisca?

Tempo fa ho incontrato la mia biscugina che è sempre stata in sovrappesoadesso erano circa 10 anni che non la vedevo è diventata davvero obesa grave e rischia di non camminare più bene a causa del peso sulle ginocchia. Abbiamo parlato di dieta, lei mi ha chiesto come avessi fatto a dimagrire tanto,ecc.

Lei aveva in mano il sacchetto con il pane e oltre a questo cerano pezzi di pizza e un po di focaccia. Io le ho detto: Ma perché compri queste cose, sai benissimo quanto fanno male! Lei mi ha risposto: Lo so, ma che posso fare, i miei figli due ragazzi di 16 e 19 anni e mio marito li vogliono. Io allora le ho detto: "Scusa, ma perché compri queste cose?

Tag: dimagrire

I tuoi figlituo marito, sono grandinessuno li costringe a mangiare da dieta, ma questi alimenti possono benissimo comprarseli fuori, dal fornaio, in pasticceria, ecc? Mi sembra un discorso ovvio no?? Tutti pensano, che sia una questione di volontà: la mamma cucina la pasta, compra panini buoni, le merendine, i biscotticioccolata, prepara la pizzaschiacciata e insaccati, patate e simili perché il papà li vuole,e lei resiste con la sua fettina alla griglia, verdure cotte e un frutto.

  1. Perdita di peso e sintomi di ipertensione
  2. Forse dovresti dirle le tue preoccupazioni ed anche le tue idee sulla fidanzata ideale, non stai pretendendo tanto, anzi cose piu che normali, un lavoro ed amore per se stessi.
  3. Sfoghi: dimagrire
  4. Come rimuovere il grasso in eccesso dagli stufati
  5. Come reagire?
  6. Allora, da dove cominciamo?
  7. Perdita di peso sorbera

Non aiutama per lo più innervosisce e indispone sentirci continuamente dire : Dai resisti, è solo una questione di volontà!!!! Maledetta, inutilestupida e pericolosa frase e che aiuto sarebbe poi????

Ce lo possiamo dire da noi stessi, mica siamo stupidi!!!!!!!!!! Perché la famiglie raramente aiutano? Per pigrizia, egoismo, perché non si rendono conto della gravità del problema e pensano che un generico appello alla forza di volontà e allautostima possa funzionare?? Ma sono la famiglia non vuole che dimagrisca allora? Non vedono che questi metodi con un obeso grave non funzionano assolutamente maiiiiii!

Eccoio sono arrabbiata con le famiglie che non aiutano nei fatti e le ritengo davvero colpevoli seppur in buona fede, ma non sempre.

Che voglio dire con questultima affermazione? E una patologia che andrebbe curata con la terapia familiarema adesso sono questioni davvero complesse che esulano da quello che volevo dire adesso.

Lamore si dimostra dai fatti e ben poco dalle parole!!!!!!!!!!!!! Per intendersi meglio, facciamo questo paragone, e credo proprio che nessuno la famiglia non vuole che dimagrisca darà torto!!! Scusate, ma se nella vostra famiglia ci fosse un alcolizzatochi, chi, chi comprerebbe e metterebbe sulla tavolo lalcool? Se ci fosse un alcolizzato in famiglia o tra amicinessuno farebbe trovare il vinoalcool, sul tavolo, ma con un obeso ,perché ad una cena troviamo pasta al ragù, vari tipi di pane,formaggi, dolci, schiacciata, patatine, noccioline, pizzettebiscotti nella dispensa, bibite zuccherate?????.

obesità... i nostri genitori

Perché cavolonon entra in testa che ,se in una famiglia cè un obeso grave ,è la stessa identica cosa, che è una malattia, una dipendenza gravissima e complicatissima e che ,se lo amiamo, bisogna anche noi aiutarlo facendo anche sacrifici!!!

Non voglio dire che chi non ha problemi legati al peso deve stare a dieta: in casa mangia sano e fuori fa cosa vuole, dopotutto le occasioni e i luoghi per mangiare il cibo spazzatura sono milioni al secondo.

Gratificarsi dopo lo sport 1. Si tratta solo di soffrire per un breve periodo, pensi. Infatti, le hai provate tutte: da quelle a base di un ingrediente tipo le mele a quelle lampo che durano solo una settimana.

Nessuno gli impedisce di entrare in pasticceria a prendersi dolci, dal fornaio, bersi coca cola, farsi fare un super panino con formaggio e salame, riempirsi di schifezze agli aperitivi, ecc. I papà poi di solito molto affezionati alla pasta possono mangiarsi un bel piatto di pasta a pranzo, calibri per la perdita di peso che oggi ,quasi tutti ,non rientrano a casa e mangiano fuori con i colleghi.

I miei genitori non vogliono che io dimagrisca!!!?

Ma in famiglia bisogna aiutare, non ci devono essere alimenti pericolosi ,quelli di fronte ai quali lobeso difficilmente riesce a controllarsi: sappiamo che davanti ad un biscotto buono non ci fermiamo e in pochi minuti arriviamo a dieci e più Genitori - fratelli:se tenete la nutella in casa ora è un esempio ,non fatelo!!!!!!! E anche i figli devono aiutare i genitori se il problema ce lhanno loro e non lamentarsi se la sera invece di trovare i tortellini alla panna cè una grande minestra di verdure.

Spesso sento dire : Ma come posso fare? Non posso cucinare due pasti diversi tutti i giorni, quando ad esempio una ha, su tre figli ,uno, con un problema grave.

Io gli dico allora : Certo è vero, allora cucina per tutti lo stesso sano e leggero fa davvero bene la famiglia non vuole che dimagrisca tutti!!!!!! E alla fine ci si abitua con il tempo ad acquisire sane e salutari abitudini alimentari.

la famiglia non vuole che dimagrisca

Non parliamo poi delle tante occasioni che ci sono in famiglia per festeggiare, dai compleanni alle feste, tipo Natale. In questi casi si ripete sempre lo stesso copione.

la famiglia non vuole che dimagrisca

Si cucina cibo grassissimo ,spesso i piatti preferiti del festeggiato in questione e lobeso grave che fa? Forse la mamma gli prepara un po di pollo e insalata, ma come resistere di fronte a tanta bontà?? Allora in queste situazioni ,che succede??

la famiglia non vuole che dimagrisca

Non ti succederà niente e domani starai a stecchetto! Settimane di diete, di sacrifico e la famiglia non vuole che dimagrisca tutto buttato allaria per una maledetta cena. Nella nostra società oramai non cè altro modo per stare in compagnia se non mangiando. Non dico che non sia una bella cosa, anzi, ma se una persona è gravemente malata, che si fa?? Bisogna pensare a lei, se la amiamo, mettersi nei suoi panni. Io mi chiedo sempre: Ma chi, chi lo fa costantemente nella quotidianità, anche le persone che dicono sempre di tenerci tanto a noi e il loro sogno e quello di vederci dimagrire??.

Piuttosto sento la mamma che dice: Oggi è il compleanno di tua sorella, come faccio a non farle il suo piatto preferito, che ne so, le lasagne e il suo dolce preferito il profiterol? Ma perché ,piuttosto, non pensate a quante volte hanno già mangiato queste cose, che in famiglia si potranno rifare ,ma adesso no, perché cè un malato e dobbiamo aiutarlo!!! Non credo che nessuno alla festa di compleanno di un alcolista gli porterebbe una bottiglia di vino, invece alle cene ,pranziecc.

Lanno scoroproprio perché stufa di questa mentalità e atteggiamento diffuso ho fatto una cosa che aveva il sapore della provocazione ,ma solo per far riflettere le persone a me vicine. Mia madre ha organizzato come sempre la cena di famiglia per festeggiarmi con fratelli ,cognatinipotiniun mio amico ,e io le ho detto: Mamma, se non cucini da dieta, non vengo e le ho dato il menu: pollo, insalata mista, spinaci un po saltati, tutto in quantità.

Stare a dieta in una famiglia che non vuole.

Come dessert frutta di vario tipo ci ho messo qualche candelina e per pane un po di cracker quelli leggerissimi Essere del Mulino Bianco da 12 calorie; il vino lho permesso perché sono astemia e non mi piace.

La cena è andata bene, i bambini mangiano continuamente dolcetti ,gli adulti pasta e pane ,e, se per una volta non lo fanno ,non morirannoanzi gli farà solo bene. Dopo la cena poi ho detto ai miei fratelli e nipotini: Se volete il dolce, nessuno vi impedisce di andare a prendervi un bel gelato fuori. Tutto questove lho voluto raccontare, per dirvi come la famiglia non aiuta ,perché non si mette nei nostri panni e dice solo: Dai resisti, un po di volontà e quando sgarri pensano di consolarti con linfelicissima e soprattutto assolutamente falsa e bugiardissima frase: Dai ,per una volta non ti succederà niente.

Per finire due cose: 1 Vi invito tutti a mettervi una mano sul cuore e a rispondervi: Ma voi direste ad un drogato o ad un alcolizzato : Dai per una volta una piccola dose o un goccetto non ti fa niente! Perché invece con lobeso grave lo facciamo costantemente????????????????? La vostra è una prova damore e pensate che non vi costa poi molto ripetofuori casa avete migliaia di occasioni per mangiare tutto quello che vi vama a casa non portate quel veleno, almeno fino a quando la persona a rischio non starà meglio e potrà mangiare un po di più anche lei di questi alimenti.

Non è facile, ci vuole soprattutto impegno, organizzazione, costanza, controllo, ma perché pensiamo che tutto debba essere facile?? Brava brava questa mamma certo anche la figlia!!!!!!!!!!

Se tutto va bene, per ritrovare armonia con la tua alimentazione e con il tuo corpo dovresti vivere da sola, ma questo non è sempre possibile. Vivi con la tua famiglia : genitori, figli, compagno, marito, suoceri… insomma un sacco di gente a cui devi dare spiegazioni e da cui pretendi sostegno emotivo che molte volte non arriva! Vivi con i tuoi? Ed i tuoi figli?